L’Amazzonia di Chiara


Il poeta Pino Canta mi ha inviato queste poesie dedicate a una ragazza italiana che ha varcato l’oceano per andare a fare la volontaria in Equador. Voglio proporle nel blog per rendere onore a delle minute donne coraggiose che cambieranno in meglio questo vecchio mondo. (f.z.)

Chiara t.  nel mondo

tutto un fondale oceanico
di bianchissime madrepore
colsi stanotte in un bel sogno marino
ma pieno anche di filari d’uva
e ulivi della tua terra

e dei tuoi sorrisi giovanili
che mi inondano  tutto
di contagiosa felicità di vivere
come rondini nel cielo azzurro
libere di volare sempre
e di posarsi a cantare solo
dove qualcosa colpisce
la tua sensibilità di donna
che sa cosa vuole
e lotta solo per questa meta
soltanto e sempre

Pino Canta       9-2-2013

Il grandioso e maestoso universo in te    Chiara t.

farfalle solari venute dall’ infinito
grandioso  e maestoso si sono fermate a riposare
sulle foglie di vite della tua terra
e portano linfa celestiale
dal profondo cosmo che ci avvolge
e ci sovrasta tutti
immettendoci nel sangue delle vene
l’energia sconosciuta dello spazio profondo
che scende sulla terra
attraverso le correnti ascensionali
dei venti cosmici

e arriva fino ai cervelli più profondi
come  il tuo che pensa spesso
all’inizio e alla fine delle cose

e cerca di capire come ha avuto inizio
il mondo quando e perché
senza un prima né un dopo
ma sempre vitale e  immoto
ogni momento e sempre

Pino Canta , 9-2-2013

Immagine dell’Amazzonia Equadoriana  - dal bloghttp://www.latitudeslife.com/2012/04/ecuador-il-cuore-nativo-dell%E2%80%99amazzonia/

Torna all’ Home page