George Orwell: Omaggio alla Catalogna

In questi giorni stiamo assistendo alla drammatica situazione politica in Catalogna. La lotta per l’indipendenza della Catalogna viene da lontano e lo dimostra anche un testo di George Orwell del 1937 "Omaggio alla Catalogna"

Il testo di questo romanzo-storico di memorie vissute dallo stesso Orwell è disponibile in rete in Pdf e qui ne indichiamo il link


Altri post di Arpa eolica della sezione Testi integrali in rete

Altri post di Arpa eolica della sezione Storia

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

L'ORIGINI DI LU MUNNU - di Giovanni Meli


Il 13 settembre 2017
è stato ripubblicato
L’ORIGINI DI LU MUNNU
di Giovanni Meli – l’Abati

Poema inonico-filosofico in Siciliano
nella originale edizione del 1814 curata dallo stesso Poeta,
con traduzione a fronte in Italiano di Francesco Zaffuto,
con le ottave postume ritrovate da Agostino Gallo,
con tutte le note filosofiche dello stesso Giovanni Meli,
con le note di traduzione delle più difficili e antiche parole siciliane,
con le note biografiche su Meli e su come nacque questa straordinaria
opera,
con un disegno di Giove creatore di Dafne Zaffuto


Quale fu l’origine del mondo?
Interrogativo al quale tutti i più grandi filosofi hanno tentato di dare qualche risposta; e, ai nostri tempi, si sono aggiunti fisici e scienziati che vagano con le loro ricerche tra big bang e buchi neri.
 Per rispondere alla domanda, nel poema L’origini di lu munnu,  il poeta Giovanni Meli fa parlare direttamente Giove ed usa come scenario il banchetto degli Dei dove Giove chiede ai suoi figli e alla moglie Giunone:  come poter creare il mondo.
  I figli e la stessa moglie intervengono sostenendo con un gergo semplice diverse teorie filosofiche antiche e moderne;  Giove  boccia e demolisce tutte le ipotesi e alla fine sceglie sé e il suo corpo come origine del mondo.
 L'opera è molto dotta per il contenuto; tocca tutte le teorie filosofiche dalle più antiche fino quelle contemporanee del Meli (dagli egizi ai fenici, dai filosofi greci a Cartesio, Buffon, Spinoza,  Leibniz …)  ma per il linguaggio e le similitudini usate resta sempre leggera e divertente.  Le dissertazioni filosofiche fatte dagli Dei e da Giove si leggono con un sorriso, anche quando corrispondono a complesse teorie filosofiche.
 Il finale è roboante:  si formano terre, mari e continenti con le varie parti del copro di Giove;  le nascite dell’Italia e della Sicilia sono spassosissime e la satira del Meli colpisce come un fioretto.

Non fatevi mancare quest’opera che potete leggere per riposarvi dalle cattive notizie che continuamente descrivono scenari di guerra e di  distruzione dell’ambiente.
Grazie all'edizione de I BUONI CUGINI EDITORI di Palermo L’ORIGINI DI LU MUNNU consta di 150 pagine al prezzo di € 12,00. Potete ordinare l’opera

tramite   I BUONI CUGINI EDITORI

tramite IBS

tramite Amazon

Trovate il libro anche nelle Librerie di Palermo

Libreria Zacco - C.so Vittorio Emanuele 423 (di fronte la chiesa del S. Salvatore) - La Libreria di La Vardera Vito - Via Nicolò Turrisi 15 - Libreria Sciuti s.r.l. - Via G. Sciuti 91/f - Voglia di leggere - Via A. Pacinotti 42 - La Feltrinelli Libri e Musica - Via Cavour 133 - La Nuova Bancarella  - Via Cavour (di fronte La Feltrinelli) - Libreria Forense - Via Maqueda 185 - Saviano Daniele Edicola - P.za Principe di Camporeale n. 99

post inserito il  18/09/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

JORIO VIVARELLI E I GRANDI SCULTORI DEL SUO TEMPO


JORIO VIVARELLI E I GRANDI SCULTORI DEL SUO TEMPO

Dal 14 Settembre e fino al 18 Novembre 2017
PISTOIA - Presso Villa Stonorov e Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli, Via di Felceti 11

INGRESSO LIBERO

Un’occasione unica che mette in libera relazione le opere del maestro Vivarelli con una scelta antologica di primo piano nel panorama italiano della scultura italiana moderna e contemporanea. Il progetto espositivo conta 44 opere di 24 tra i più importanti artisti italiani del Novecento e si articola tra la casa-studio dello scultore, scomparso nel 2008, e il parco Stonorov.
Due ettari di terreno disseminati di ulivi, ginepri e ippocastani, ospiteranno Opere di:   BERGOMI, BODINI, BORGHI, CARTA, CASCELLA, COLOMBARA, CORDERO, CUSCHERA, FABBRI, FAZZINI, FINOTTI, GRECO, MANZÙ, MARANIELLO, MARINI, MASTROIANNI, MESSINA, MINGUZZI, DELLE MONACHE, PEREZ, ROSENBERGER, SPAGNULO, VANGI, VIVARELLI.
Altre informazioni su


Note biografiche di Jorio Vivarelli

Immagine - un'opera di Vivarelli

post inserito il  18/09/2017
Altri post di Arpa eolica su MOSTRE
Altri post di Arpa eolica della sezione ARTE
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

HONORÉ DAUMIER: ATTUALITÀ E VARIETÀ

HONORÉ DAUMIER: ATTUALITÀ E VARIETÀ 
Bellinzona – Canton Ticino Svizzera –
Al Museo Civico di Villa dei Cedri
dal15 settembre 2017 – fino al 7 gennaio 2018

 Una monografica dedicata ad Honoré Daumier (1808-1879) con oltre un centinaio di opere scelte tra litografie e silografie, a cui si uniscono una trentina di sculture e alcuni disegni e matrici. 
 Daumier, con la sua produzione, descrisse con la sua pittura e con i suoi disegni ironici la realtà sociale dell’ottocento e si può collocare, insieme a Courbet e Millet, fra i pionieri del realismo.
 La poesia sociale disegnata nelle stampe da Daumier, fra polemica e ironia, illustra e commenta la vita difficile dei poveri che dagli scantinati spiano i passi eleganti dei signori o
che dagli abbaini teneramente guardano la luna.

Immagini: 1 Avvocati in attesa di giudizio 2 Autoritratto 3 Guardando dal seminterrato i piedi dei signori  4 Guardando la luna

ALTRE INFORMAZIONI su
http://www.artslife.com/2017/09/13/lopera-incisa-del-pioniere-honore-daumier-a-bellinzona-maestro-del-realismo/


post inserito il  16/09/2017
Altri post di Arpa eolica su MOSTRE
Altri post di Arpa eolica della sezione ARTE

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Reading di poesia al Cenacolo

Invito al  reading di poesia di Dario Francesco Pericolosi
"Lettura di poesie ad alto impatto mentale" 
giovedì 21 settembre dalle ore 17
presso la Libreria Gruppo Anima-Ecumenica Esoterica
Galleria Unione – Piazza Missori Milano MM3
Il pomeriggio di letture è organizzato dal Cenacolo S.Eustorgio.
A tutti i presenti il gradito omaggio di una copia delle poesie lette da Dario Francesco Pericolosi


post inserito il   15/09/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Cassola – Il sentimento della pace


Il 21 settembre 2017 ore 17.00  - 
Incontro per il centenario dello scrittore Cassola “Il sentimento della pace” 
presso la Fondazione Corrente Via Carlo Porta 5  Milano



post inserito il  14/09/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Narrativa e saggistica 

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Indignatevi ! e I cento anni di Stéphane Hessel

Nell’Ottobre del 2017, ed esattamente il 20, Stéphane Hessel compirebbe cento anni. Pochi anni prima della sua morte (il 27 febbraio del 2013) ironizzava sulla sua veneranda età e diceva soprattutto ai giovani che dovevano avere la forza e il coraggio di indignarsi dinanzi ad ogni sopruso. Lui quella forza e quel coraggio lo aveva conservato fino a tarda età e nell’ottobre del 2010 fece uscire alle stampe un piccolo pamphlet di circa 20 pagine “Indignatevi!” che fu letto in tutto il mondo e che divenne un caso editoriale e politico.
  In qualche modo quella parola “Indignatevi!”  e i contenuti di quel piccolo libro sono stati alla base del grande movimento giovanile degli Indignados spagnoli ed hanno anche ispirato il movimento di Occupy Wall Street. Alle critiche che furono sollevate allora nei suoi confronti (del tipo “Indignarsi non basta” di Pietro Ingrao) Hessel rispose con due nuovi libri: “Impegnatevi!” del 2010 e “Vivete!” nel 2012.
La parola “indignazione” negli anni che sono seguiti è stata abusata da diversi politici per la propaganda contro i loro avversari, ed abusata anche da coloro che vogliono diventare professionisti dell’indignazione al punto da mettere in giro notizie false pur di provocarla.  Ma l’indignazione di cui parlava Hessel è ben definita nei contenuti di libertà e giustizia: (ecco alcune frasi di Hessel dal suo opuscolo Indignatevi!)
Auguro a tutti voi, a ciascuno di voi di avere un vostro motivo di indignazione. È inestimabile. Quando qualcosa vi indigna, come sono stato indignato dal nazismo, allora si diventa militante, forte e impegnato. Si ricongiunge il flusso della storia e la grande corrente della storia deve continuare grazie a ognuno. E questa corrente va verso più giustizia, più libertà, ma non la libertà incontrollata della volpe nel pollaio. Questi diritti, di cui la Dichiarazione Universale ha scritto il programma nel 1948, sono universali. Se si incontra qualcuno che non ne gode, abbiate pietà di lui, e aiutatelo a conquistarli.
Oggi 2017 è opportuno che riconduciamo la parola di Stéphane Hessel al suo giusto valore e continuiamo a indignarci per lottare per la libertà e la giustizia sociale.  (f.z.)
Qui sotto Arpa eolica ha voluto riportare l’intero contenuto del libro di Stéphane Hessel “Indignatevi !” tratto da un documento già inserito in rete da
per contribuire a continuare il discorso su indignazione e impegno per un mondo che ha tanto bisogno di cura. Si ringrazia per i commenti che potranno pervenire in coda a questo post.

Indignatevi !
 di Stéphane Hessel

Percorsi di Stefano Invernizzi

Allo Spazio E  - GHEMME (Novara)
via Interno Castello 7
dal 15 settembre al 22 ottobre 2017

Personale di Stefano Invernizzi


Immagine da:

"Fuga in due" romanzo di Giuseppe Fileccia

Dario Pericolosi ci segnala

 "Fuga in due"
 romanzo di Giuseppe Fileccia
Dal 4 settembre è in vendita nei migliori negozi online

Qui di seguito l'incipit del romanzo.

Pagina dedicata a Gastone Moschin

Ieri 4 settembre 2017 ci ha lascito il grande attore Gastone Moschin.  Il grande pubblico lo ricorda nella parte del Melandri nel film Amici miei, ma la carriera artistica di Gastone Moschin campeggia per tutto il secondo novecento.  Fin dagli anni ’50 ci ha accompagnato con il suo volto in teatro, cinema e televisione. In particolare negli anni sessanta partecipa  alla stagione dei grandi sceneggiati della letteratura in TV:  da il volto a Cicikov delle Anime morte, a Jean Valjean dei Miserabili e a tanti altri personaggi della grande letteratura.

Poesia e narrativa ricominciano al Cenacolo S. Eustorgio

Poesia e narrativa ricominciano al Cenacolo S. Eustorgio
Da giovedì 14 settembre 2017 sempre dalle ore 17.00
riprendono le letture di narrativa, poesia, scrittura
Incontri sempre di Giovedì dalle ore 17 alle 18,30
presso la Libreria Gruppo Anima-Esoterica Ecumenica
Galleria Unione 1, Milano - M3 Missori.
Il programma completo dal sito ufficiale del Cenacolo S. Eustorgio

Nessuno nasce insegnante



Il Ministro Fedeli è recentemente intervenuto sul merito dei docenti in qualche modo minacciando di rimuovere gli “incapaci”

Alla domanda se “il docente italiano è inamovibile”, il Ministro Fedeli risponde in modo deciso: “L'inamovibilità a fronte dell'incapacità non dev'essere più possibile. Poi si tratterà di vedere come fare. Non voglio discriminazioni, ma reciproca consapevolezza. Lo so, è un tema difficile. Su questo però non mi faccia aggiungere altro”.  http://www.tecnicadellascuola.it/item/32238-fedeli-basta-coi-docenti-inamovibili-chi-non-e-in-grado-di-insegnare-va-stanato.html   

Sorge almeno una domanda: come si è diventati insegnanti?

Casamicciola 1883 – di Benedetto Croce

Con il recente Terremoto di Ischia apprendiamo di non avere appreso nulla dalle lezioni della Storia.
Si sapeva che in quei luoghi occorreva stare molto attenti al modo di costruire le case.

Benedetto Croce  nel suo “Contributo alla critica di me stesso” del 1915, narra gli attimi durante e dopo quel terremoto di Casamicciola che nel 1883  gli portò via tutta la sua famiglia.

“Eravamo a tavola per la cena io la mamma, mia sorella ed il babbo che si accingeva a prendere posto. Ad un tratto come alleggerito, vidi mio padre ondeggiare e subito in un baleno sprofondare nel pavimento stranamente apertosi, mia sorella schizzare in alto verso il tetto. Terrorizzato cercai con lo sguardo mia madre che raggiunsi sul balcone dove insieme precipitammo e così io svenni..”

Liceo breve in 4 anni “alla chetichella”


 Dopo tutti i tentativi “falliti” di precedenti Governi di riformare le scuole superiori in 4 anni, ora arriva un dispositivo soft, quasi “alla chetichella”, senza far tanto rumore, tanto si tratta di una sperimentazione, saranno coinvolti solo 100 istituti.
 Se il governo si assumeva in pieno la responsabilità di una riforma delle superiori in quattro anni avrebbe dovuto sicuramente fronteggiare l’ostacolo dei sindacati  (poiché una tale scelta porta in pochi anni ad una riduzione di un quinto dell’occupazione dei docenti); ma in questo modo diventa solo una scelta fatta dagli stessi docenti (e soprattutto da Presidi) di singole scuole che vorranno appuntarsi un bell’encomio sul vestito.

Daniel Barenboim per una cultura europea

 Daniel Barenboim ha fatto un appassionante discorso a favore dell’unità europea e contro il nazionalismo e le “tendenze isolazioniste” all’inizio del suo concerto alla Royal Albert Hall di Londra del 16 luglio 2017.  
Qui il link de La Stampa con il video del discorso e i sottotitoli in italiano

post inserito il 20/07/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione fatti e pensieri 
Altri post di Arpa eolica della sezione Musica

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

la fiction di una tragedia reale

Un particolare insieme di fiction e documento è stato realizzato con il film  'Paolo Borsellino-Adesso tocca a Me', messo in onda questa sera 19 luglio  su Rai 1 in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di via d'Amelio.
    Cesare Bocci ha prestato il volto al magistrato Paolo Borsellino ed ha recitato la difficile parte con compostezza ed intensità.
 Il filo conduttore del racconto è stato costruito sulla base dei ricordi di Antonio Vullo, l'unico agente della scorta sopravvissuto alla strage, che con la sua voce narrante ha delineato il drammatico scorcio della vicenda.
 Con la regia curata ed attenta di Francesco Miccichè è stato realizzato un buon film ed insieme un buon documento storiografico.
  Una volta tanto una buona televisione che può combattere la mafia.
 Da domani purtroppo continueranno con la paccottiglia televisiva inutile e violenta che spesso propaganda la mafia stessa. (fr. z.)

post inserito il 19/07/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Cinema 

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Londra – piano di strada



A Londra si può incontrare un piano di strada utilizzabile da un pianista che si trova a passare – Qui a St. Pancras – al piano Federico Zaffuto suona un pezzo di Schubert.

post inserito il 17/07/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Musica

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page
 Benvenuti  su Arpa eolica, scorrendo l’
Home page>  trovate i post più recenti e in evidenza
Con un clic  Il progetto  i   Contatti  
le sezioni  Poesia - Narrativa - ARTE -
Teatro - Cinema - Musica - Recensioni - Satira - Itinerari
 Storia – Scuola – fatti e pensieri 
Cliccando sui nomi dell'elenco generale degli autori, sulla colonna a destra del blog, vengono richiamati tutti i post dove sono stati citati. 

15 e 16 luglio del 1917, due giorni terribili

Dopo diverse battaglie sul Carso nell’estate del ’17 la Brigata Catanzaro venne mandata in riposo a Santa Maria la Longa; si sparse la notizia che sarebbe stata mandata di nuovo in prima linea e ne scaturì una protesta che si tramutò in ammutinamento la sera del 15 luglio. A sedare la rivolta fu inviata una compagnia di Carabinieri e si registrarono una decina di morti e una trentina di feriti. 
Il 16 luglio vennero fucilati i soldati considerati ammutinati presso il muro del Cimitero di Santa Maria La Longa.  12 di quei soldati fucilati lo furono per decimazione, estratti a sorte  tra la brigata degli ammutinati.

DEFORMAZIONE PROFESSIONALE

DEFORMAZIONE PROFESSIONALE – Poesia di Luigi Giurdanella

Questa poesia di Luigi Giurdanella fu premiata nel 2016 in un particolare concorso “La poesia del lavoro” indetto dai sindacati di Milano. Quando Luigi l’ha riletta nell’incontro di quest’anno  al Cenacolo di S. Eustorgio, mi piacque molto e gli ho chiesto di poterla inserire su Arpa eolica.
 Giorni fa avevo detto a Luigi, che ancora non avevo inserito la poesia su Arpa eolica perché stavo cercando di scrivere alcune righe di presentazione; poi  ieri sono stato costretto (perché la morte ci costringe) a scrivere qualche parola sulla scomparsa di Paolo Villaggio.  Parole per un tema antico;  un tema su cui scrisse alcuni secoli fa Etienne de La Boétie, la schiavitù volontaria. 

Ciao Paolo, fustigatore della schiavitù volontaria

Il cinema e la letteratura perdono Palo Villaggio:  attore,  scrittore, e grande fustigatore della schiavitù volontaria.
 Fantozzi e Fracchia si muovevano dentro una cifra iperbolica simile a quella di un cartone animato, potevano schiacciarsi la mano o cadere da un settimo piano e riprendere successivamente l’azione;  lo scenario di contorno era quello della quotidiana vita di tutti giorni:  impiegati pronti a gareggiare per una promozione ed un aumento di stipendio, pronti ad essere servi un capo. Fantozzi nascondeva sempre una piccola spinta a ribellarsi ma poi restava schiacciato nel mito di una ricchezza irraggiungibile.
 Paolo Villaggio ci invitava a superare Fracchia e Fantozzi, ci invitava a riflettere e a lottare, ma siamo restati Fracchia e Fantozzi.
 Grazie Paolo per averci fatto ridere sulla miserabile situazione sociale e umana. (fr.z.)

La notizia della sua scomparsa
note biografiche su


post inserito il 04/07/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Cinema 
Altri post di Arpa eolica della sezione Narrativa e saggistica 
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

UNIDENTIFIED STILLNESS - Ustica, 37 Anni Dopo...

UNIDENTIFIED STILLNESS  - poesia di Daniele Verzetti ROCKPOETA®  sulla strage di Ustica – Il Poeta la scrisse otto anni fa e l’ha riproposta sul suo blog il 27 giugno 2017 (il titolo potrebbe tradursi in: immobilità non identificata)  – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

UNIDENTIFIED STILLNESS

“E’ arrivata l’estate … attenti al bere”

“E’ arrivata l’estate … attenti al bere”  

breve dialogo estivo di Francesco Zaffuto 


E’ arrivata l’estate. Capiterà a tanti di stare in giro cercando un ristorantino dove riposare, mangiare qualcosa, magari anche bere.  Ma … se siete in quattro: voi, vostra moglie e due ragazzini, fate molto attenzione al bere.

PAGINA DEDICATA A LUIGI PIRANDELLO


28 giugno 2017
Luigi Pirandello
nato ad Agrigento (Girgenti) 
il 28 giugno 1867
A  150 anni dalla sua nascita nelle sue opere letterarie e teatrali si muove e pensa l’uomo contemporaneo con tutte le sue ansie nell’assurdo che lo circonda. Gli uomini e le donne di Pirandello combattono, ognuno a suo modo, come dei giganti nel loro dramma quotidiano.

L’ Europa circa cento anni fa



La Guerra  iniziata il 28 luglio 1914  continuerà a durare per tutto il 1914, 1915, 1916,1917,  e il 1918
fino alle ore 11:00 dell'11 novembre 1918.

I post di Arpa eolica dedicati al
l’Europa di circa cento anni fa.