Una notte e l’altra

Una notte e l’altra
Raccolta di poesie
di Maria Luisa Lamanna
edita da I Buoni Cugini Editori
Un lungo percorso poetico quello tracciato da Maria Luisa Lamanna  nella sua raccolta “Una notte e l’altra”, un percorso che va dal carnale a visionario; a  volte s’incontra qualche poesia che può apparire  indecifrabile, ma la vita stessa è indecifrabile.  Tra le tante poesie che ho letto in questo libro,  per invitarvi alla sua lettura ne ho scelte due: una che sintetizza in forma originale l’istanza di ricerca individuale ed una che appare nel quotidiano come il resoconto di una realtà universale. (francesco z.)
Voglio essere una I

Al terzo piano
del mio istante
voglio essere una I.
Un’architettura semplice.
Nessuna pretesa arretrata.
Solo una sagoma bianca,
chiusa e pettinata ai bordi.
Incolpevole. Senza chiave.
Col pudore dell’ospite
al primo giorno.
Ditemi sconfiggerò il tramonto?

Un uomo caduto

Sei un uomo caduto
nel disgelo feriale.
Clamorosamente vivo
nel tuo stesso rotocalco.
Carnevali di bugie
spostano pensieri di resina.
Si fa galera
la tua stessa strategia.
Il tuo rosso
è già stato violentato.

Altre informazioni sul libro su
La raccolta di poesie è ordinabile  sul sito dell’editore
O su IBS
https://www.ibs.it/notte-altra-libro-maria-luisa-lamanna/e/9788899102302


post inserito il 12/04/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia

Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Nessun commento:

Posta un commento

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.