Il 2017 dei Poeti dell’Ariete

IL 2017 ALL’INSEGNA DELLA CONTINUITA’ POETICA
Editoriale di Luigi Giurdanella
Da: “I POETI DELL’ARIETE NEWS” Anno 19, N° 127 gennaio 2017
Volge l’anno e noi Poeti dell’Ariete ci ritroviamo ancora qui, al Gran Caffè al Foro, magnifico ed accogliente posto: con il 2017 sono ben sei anni che ci ospita! Ci raduniamo come sempre con i nostri sogni, con le nostre emozioni, con i nostri affanni, traslati in versi. Questo dimostra che il tempo è una convenzione e non è detto che il passare dei giorni, dei mesi, degli anni debba stravolgere necessariamente le nostre abitudini, la nostra vita. Dicono che il 2017 sarà un anno cruciale, al di là dei timori, si sa che il nostro è un mondo in cui tutto cambia e si trasforma e gli uomini per natura desiderano sapere, vogliono capire il senso di ciò che accade; sentono forte l’esigenza di conoscere la direzione che prenderanno certi avvenimenti: politici, sociali, culturali … Certo, il tempo è un poeta inclemente, che si diverte a incidere sul nostro volto (e non solo) versi sotto forma di rughe sempre più profonde: dicono che sono segni lasciati come monito per essere più saggi, più riflessivi, più coerenti.

giornata della memoria e pietre d’inciampo

Il 27 gennaio è la giornata della memoria, uno dei 365 giorni dell’anno per ricordare l’olocausto degli ebrei ad opera dei nazisti.

 C’è stato un artista, Gunter Demnig,  che ha voluto imprimere il ricordo nel gesto quotidiano di ogni giorno, quello del passeggiare; quando il piede va a posarsi su un sampietrino della strada, e l’occhio distrattamente può posarsi  per terra; in quel momento si può scoprire un sampietrino luminoso, ricoperto di ottone, che luccica con inciso qualcosa: il nome di una delle tante vittime del nazismo, la data di nascita, quella di morte e il campo di sterminio dove morì o luogo dove fu trucidato.

Scozia 25 gennaio la notte di Burns

La festa nazionale della Scozia
del 25 gennaio 
è dedicata al suo poeta Robert Burns 
e celebra la sua data di nascita


 qualche nota biografica, poesie,
e pranzi tipici che celebrano il poeta

post inserito il   25/01/2017

Altri post di Arpa eolica della sezione Poesia
Altri post di Arpa eolica della sezione Itinerari
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

Tra terremoti e frane aggrappati ad un fiore

La natura vive i suoi assestamenti molecolari, spesso a noi ignoti, e non ascolta le ragioni della nostra mente e neanche le ragioni del nostro cuore.
La solidarietà umana, come indicava Giacomo Leopardi nella Ginestra, è l’unico debole rimedio ai disastri della natura.
Se volete potete pregare, ma il debole rimedio che noi come esseri umani possiamo porre è avere cura di chi ha bisogno di aiuto e di chi soffre; ed avere cura anche di coloro che con grande coraggio portano aiuto nei momenti più tragici. Avere cura anche quando si levano critiche e commenti. (f.z.)

post inserito il   20/01/2017
Altri post di Arpa eolica della sezione fatti e pensieri 
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

SILENCE – di Scorsese

Silence, è nelle sale cinematografiche 
dal 12 gennaio 2017.
Il film, tratto dal libro omonimo di Endo con il racconto del martirio dei missionari gesuiti nel Giappone buddista.
1633, due giovani gesuiti, Padre Rodrigues e Padre Garupe, rifiutano di credere alla notizia che il loro maestro spirituale, Padre Ferreira, partito per il Giappone con la missione di convertirne gli abitanti al cristianesimo, abbia commesso apostasia, ovvero abbia rinnegato la propria fede abbandonandola in modo definitivo. I due decidono dunque di partire per l'Estremo Oriente, pur sapendo che in Giappone i cristiani sono ferocemente perseguitati.
    “In realtà il libro di Endo - dice il regista - me lo regalò circa 28 anni fa l'Arcivescovo di New York e mi entusiasmò subito. C'era qualcosa di profondo in quelle pagine con cui dovevo venire a patti, c'erano i valori spirituali dell'essere umano. Da subito, già nel 1991, volevo realizzare questo film".  

Milano ha perso il cinema Apollo

Il cinema Apollo di Milano ha chiuso la sua programmazione dal 15 gennaio 2017. Al suo posto sorgerà il nuovo Apple store in piazza Liberty: l'avveniristico parallelepipedo trasparente con due cascate sulle pareti firmato Norman Foster.
Il cinema Apollo era un cinema che funzionava con più di 300mila presenze all’anno e i bilanci in positivo.

L’Irlanda e la filosofia nelle scuole

In Irlanda è stata introdotta la filosofia in tutte le  scuole e si pensa di introdurla anche nell’insegnamento delle elementari. Ecco come ne parla il presidente irlandese Michael D. Higgins:

I fatti di Petra – di Nino Savarese


Recensione di Gaspare Agnello (dal suo blog http://www.gaspareagnello.it/2017/01/nino-savarese-i-fatti-di-petra-storia-di-una-citta-recensione/ - Arpa eolica ringrazia per il permesso di pubblicazione )

Nino Savarese, il maggiore scrittore dei rondisti, diede alle stampe il suo libro più noto “I fatti di Petra”, nel 1937.

Il MODERNO è MORTO


poesia dalla raccolta di Vittorio Stringi “Oltre l’Accaduto”

Il MODERNO è MORTO

L’attesa


L’attesa - poesia di Maria Luisa Ferrantelli – letta dall’autrice nell’incontro dei Poeti dell’Ariete del 14 dicembre 2016 – (il tema proposto nell’incontro tenuto a Milano al Gran Caffè al Foro era “Attese…”)
Immagine qui collocata è di Felice Casorati L'attesa (1918-1919, tempera su tela, 137 x 127 cm.)

La soglia del mito

La soglia del mito poesia di Marco Boietti – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

* Let it Snow * neve a Caltanissetta


Luigi Rosignolo, ha realizzato questo bellissimo video sulla nevicata del 6 gennaio 2017 a Caltanissetta. In pochi minuti potete abbracciare questa città del centro della Sicilia nella sua particolare bellezza.

Questa è la mia "Pietà"

Carlo Soricelli - Questa è la mia "Pietà"  - scultura a dimensione di un corpo umano di un caduto sul lavoro.

50 anni fa iniziava l’ipotesi congelata d’immortalità

12 gennaio 1967, giusto cinquanta anni fa, James Bedford, un professore di psicologia del'università della California di 73 anni, fece congelare il suo cadavere in attesa di una futura resurrezione. Il corpo di Bedford è tutt'ora conservato nelle strutture della Alcor Life Extension Foundation.
  Da allora sono 337 le persone che hanno seguito il suo esempio, e migliaia sono quelli che hanno disposto delle volontà testamentarie in merito al loro congelamento.

La terra un po’ più desolata senza Zygmunt Bauman

Oggi, 9 gennaio 2017,  il filosofo e sociologo polacco Zygmunt Bauman, all'età di 91 anni, ci ha lasciato.
Era noto in tutto il mondo per essere il teorico della postmodernità e della cosiddetta "società liquida". Per Bauman, infatti,  il tessuto della società contemporanea, sociale e politico, era "liquido", cioè sfuggente ad ogni categorizzazione del secolo scorso.

IL RITORNO COME FALLIMENTO

IL RITORNO COME FALLIMENTO
di Angelo Gaccione

Appunti personali a proposito di un saggio di Fulvio Papi

Accanto alla sua attività di filosofo, Fulvio Papi coltiva da tempo una altrettanta forte passione per la letteratura. Broch, Roth, Thomas Mann, Svevo, una accanita rilettura di Musil, e di recente i saggi su Marguerite Yourcenar, Samuel Richardson, Henry Fielding e Cesare Pavese, compresi nel volumetto dal titolo “Come specchi del tempo*”.

Nella tasca

Nella tasca – poesia di Marco Moietti – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

Professor De Mauro, dove va la scuola?

Ricordiamo il grande linguista Tullio De Mauro, scomparso il 5 gennaio 2017 all'età di 84 anni, inserendo qui stralci dell’intervista rilasciata  a Giacomo Russo Spena per  MicroMega il 15 maggio 2015

The voice of the land - documentario



The Voice of The Land 
Film documentario di 29 minuti, vincitore  della XIII edizione del Festival delle Terre,  realizzato in Romania dai due cineasti di Caltanissetta:  Carlo Bolzoni e Guglielmo Del Signore.

IL GUERRIERO STANCO

Arpa eolica ospita questo video poesia di Calogero Di Giuseppe e gli augura tanta energia per le sue battaglie e per la sua poesia



IL GUERRIERO STANCO

Meli nella musica di Francesco Paolo Frontini

Nel blog dedicato all’Abate Meli sono state inserite le due odi di Giovanni Meli musicate da Francesco Paolo Frontini –

La Vucca -.     e     Lu labbru


Nella vasta opera del  grande compositore catanese Francesco Paolo Frontini  (1860 – 1939),  una particolare attenzione fu dedicata ai canti popolari siciliani;  la raccolta “Eco della Sicilia” presentava 50 canti musicati dal maestro e fu da lui dedicata a Giuseppe Pitrè.  In questa raccolta volle inserire alcune poesie di Giovanni Meli dedicate alla bellezza femminile.

Greenpeace, musica per la terra di Ludovico Einaudi.



Einaudi ha detto: "l'Artico non è un deserto ma un luogo pieno di vita. Ho potuto vedere con i miei occhi la purezza e

a se stesso – Leopardi e la musica di Frontini





La drammatica poesia di Giacomo Leopardi “a se stesso” fu musicata da Francesco Paolo Frontini in una romanza – l’abbiamo trovato su youtube
solo per l’orchestrazione musicale – forse avrà avuto degli interpreti canori,  ma la nostra ricerca non ha trovato altri elementi.
Qui la proponiamo con i versi del poeta.

Ma chi fondò la lingua italiana?

Il ritrovamento (nel 2013) di alcune poesie della scuola siciliana in una biblioteca lombarda,

Roma e le scalinate di Diavù

David Diavù Vecchiato, ha regalato ad alcune scalinate romane il volto di alcune attrici molto amate;  il suo ultimo lavoro è dedicato ad Anna Magnani.

IL MAESTRO

Cosa imparare e cosa insegnare? Qui una riflessione poetica di Giandiego Marigo su “Il Maestro”. -  Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione in questo bolg.

Leopardi nelle sculture di Tripisciano

Lo scultore Michele Tripisciano volle rappresentare il poeta Giacomo Leopardi in due momenti creativi poetici: quello delle Rimembranze e quello della Ginestra.

Leopardi delle Rimembranze op. 1

La nostra Storia presente si chiama Aleppo


Cosa sappiamo della nostro presente che diverrà Storia? Tanto e Nulla.
Intanto proseguono i bombardamenti dei chirurghi che curano la Storia ed aumentano ogni giorno le vittime innocenti; intanto continuano gli attentati terroristici che fanno assaggiare a chi sta in pace il clima di guerra ed alimentano ancora la guerra; e noi constatiamo la nostra impotenza ascoltando il parere di qualche “esperto” in TV… 

grandi Mostre tra dicembre e gennaio

Inverno a colori – un calendario denso di grandi mostre tra dicembre e gennaio nelle città italiane

Una pagina della Storia che si vuole ridurre

Nel novembre 2016 in Argentina, il segretario ai Diritti umani e al pluralismo culturale Claudio Avruji ha sostenuto che gli oppositori eliminati dal triumvirato militare Massera-Videla-Agosti non arrivano a settemila, negando l’esistenza dei trentamila desaparecidos.
Tutto ciò non è casuale, e pare far parte di un piano riduzionista della Storia del presidente Macri per trovare alleanze al suo governo; non è un caso il sostegno alla tesi riduzionista del quotidiano Clarín, giornale noto per aver sostenuto apertamente la dittatura negli anni tragici dell’Argentina.

La paci, poesia di Giovanni Meli


La Paci - poeia in siciliano di Giovanni Meli (l'Abbati) - testo in italiano a fronte

Giovanni dal Ponte a Firenze


Fino a 21 Marzo 2017 Mostra di Giovanni dal Ponte a Firenze
alla Galleria dell’Accademia e Museo degli strumenti musicali
Rassegna monografica dedicata al pittore fiorentino Giovanni di Marco (1385-1437), più noto con il soprannome di Giovanni dal Ponte, dovuto all’ubicazione della sua bottega in Piazza di Santo Stefano al Ponte a Firenze.

ad Ashraf Fayadh

Poesia di Francesco Zaffuto, letta nell’incontro de I Poeti dell’Ariete del 18 Maggio 2016,  dedicata a Ashraf Fayadh. La poesia presenta una traduzione in inglese di Federico Zaffuto per farla pervenire al sito web del poeta in prigione

ad  Ashraf Fayadh

L’OMBRA - poesia di Marco Boietti


Poesia di Marco Boietti, letta dall’autore nell’incontro dei Poeti dell’Ariete del 19 ottobre 2016 – Milano – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

Vivi ammucciatu – Vivi nascosto


Poesia di Francesco Zaffuto, letta il 19 ottobre nell’incontro dei Poeti dell’Ariete tenuto a Milano,  con tema indicativo “Il piacere dell’ombra”.

Attese … - poesia di Luigi Giurdanella


Attese…  -  poesia di Luigi Giurdanella – letta dall’autore nell’incontro dei Poeti dell’Ariete del 14 dicembre 2016 –  Arpa eolica ringrazia il poeta per il permesso di pubblicazione.
L’immagine del quadro “Attese” di Lucio Fontana è stata inserita come riferimento pittorico dell’incontro a tema “Attese…” dei Poeti dell’Ariete del 14 dicembre.

Vale la pena di difendere il corsivo?

Qui da un articolo di Focus scienza
La Finlandia, ha eliminato a partire da quest’anno l’obbligo di imparare a scrivere con carta e penna. In Messico si impara solo lo stampatello. Negli Stati Uniti,  dove nel 2009 era stato eliminato l’obbligo del corsivo per l’insegnamento a scuola, alcuni stati stanno tornando indietro e l’hanno di nuovo introdotto.
 Sull’utilità della scrittura a mano per lo sviluppo cognitivo non ci sono in realtà molti dubbi. Ormai diversi studi nel campo delle neuroscienze e della psicologia suggeriscono che l’uso della scrittura manuale abbia un valore in sé, diverso e indipendente dalla scrittura alla tastiera. Ci sarebbe una stretta relazione tra la mano che traccia i segni sulla carta e il cervello: si attiverebbero circuiti nervosi unici che nei bambini favorirebbero anche la lettura, la memorizzazione, la produzione delle parole.
immagine da http://www.illibraio.it/scrivere-in-corsivo-260879/

post inserito il 29/10/2016
Altri post di Arpa eolica della sezione Scuola

Altri post di Arpa eolica della sezione fatti e pensieri 
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

pazzia


.. è un argomento su cui pochi si soffermano e quelli che vi si soffermano non sempre trovano le parole.  Arpa eolica rovistando nel blog di Giordano Montanaro (giordan ) ha trovato questa rara poesia che vi propone in lettura.

Una terribile pagina della Storia

La Chiesa Cattolica del Ruanda ha chiesto  pubblicamente scusa per il ruolo svolto nel genocidio del 1994, dove quasi un milione di persone vennero brutalmente uccise. “Chiediamo scusa per tutti gli errori commessi. Siamo costernati dal fatto che appartenenti alla chiesa abbiano violato il proprio giuramento con Dio”, recita un comunicato dei vescovi ruandesi.

dedicata a Jo Cox


A Jo Cox

Sulla strada di Natoli ritroviamo Dumas

In un saggio storico sul banditismo in Sicilia, lo scrittore e storico Luigi Natoli così si esprimeva:  “Il periodo più famoso pel banditismo o brigantaggio fu quello che si svolse fra il secolo XVIII e XIX. Vi sono dei banditi che diedero origine a poemetti, come Saltaleviti, Spirazza, Testalonga: uno diede origine a un romanzo di A. Dumas: Pasquale Bruno.”

La figura del bandito Pasquale Bruno ispirò Alexandre Dumas padre per un romanzo storico breve, ambientato in Sicilia, dal titolo “Pasquale Bruno”.

Bellotto e Canaletto in Mostra a Milano

 “Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce”,
FINO al 5 Marzo 2017

alle Gallerie d’Italia a Milano – Piazza della Scala
La mostra curata da Bożena Anna Kowalczyk, porta cento opere tra dipinti, disegni e incisioni – un terzo delle quali mai esposte prima in Italia.
Si tratta di progetto espositivo dedicato al genio pittorico di due artisti di spicco del Settecento europeo: Antonio Canal, detto “il Canaletto” (Venezia 1697-1768) e suo nipote Bernardo Bellotto (Venezia 1722 - Varsavia 1780). 

tra i colorati bottoni del tempo

Qualcuno ricorda le mercerie dove si vendevano bottoni tra i più vari e colorati; in questo delicato racconto Antonio Caputo ne rispolvera la memoria. Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione.

Compere
Ricordo da bambino la merceria dove mia madre comprava gli articoli che le servivano per i lavori di cucito. Mi piaceva andare con lei alla merceria perché era un negozio particolare, diverso da tutti gli altri. Entravo in un mondo incantato con cassetti colmi di gemme di bottoni dalle mille forme e colori, cataste di gomitoli di lana e rocchetti di cotone, rotoli di tessuti ricamati e scampoli di stoffa. Ripiani alti e fitti di oggetti che serviva una scala per raggiungerli e una memoria prodigiosa per ricordarli tutti.

Un antico viaggio nel centro della Sicilia

Caltanissetta – Vuillier e le zolfare
Scorrendo tra blog vecchi e nuovi si trovano spesso pagine preziose e dimenticate; qui una che parla di un antico viaggio nel centro della Sicilia, pagina curata da Liborio Mastrosimone nel blog Caltanissetta e dintorni.
La Sicilia è un’isola grande e come tutte le isole circondata dal mare, ma il suo centro è vasto come un piccolo continente; tra i paesi collocati al centro della Sicilia, Caltanissetta è il più grande e si può considerare una piccola città. 
L’itinerario che qui vi proponiamo si compone di 5 post dedicati a Gaston Vuillier e al suo viaggio a Caltanissetta nel 1895,  e un sesto post di Mastrosimone dedicato alle antiche zolfare di Caltanissetta.

Un tentativo di salvare un’opera d’arte


Quest'opera di Salvatore Salamone potrebbe andare distrutta con la demolizione della Caserma di Montelungo di Bergamo - Qui un intervento di Arpa eolica per salvarla: 

Grato m’è il sonno - 9° puntata




Grato m’è il sonno
9° puntata
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro  QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate

La 10° puntata Domenica 5 Marzo 2017

9° puntata

Grato m’è il sonno – 1° puntata



Grato m’è il sonno 
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro clik QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate
Per tutte le puntate già inserite Qui



1°puntata

Grato m’è il sonno – 5° puntata




Grato m’è il sonno
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro clik QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate
Per tutte le puntate già inserite Qui


5° puntata

Grato m’è il sonno - 8° puntata



Grato m’è il sonno
8° puntata
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro  QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate
La 9° puntata Domenica 26 Febbraio 2017

Per tutte le puntate già inserite Qui

8° puntata

Grato m’è il sonno – 2° puntata



Grato m’è il sonno
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro clik QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate

Per tutte le puntate già inserite Qui


2° puntata

Grato m’è il sonno - 7° puntata



Grato m’è il sonno

7° puntata
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro  QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate


Per tutte le puntate già inserite Qui

puntata

Grato m’è il sonno – 3° puntata


Grato m’è il sonno
romanzo di Maria Luisa Ferrantelli
Pubblicato nel 1989 –
Copyright  © Maria Luisa Ferrantelli
Per richiedere la copia cartacea del libro clik QUI
Arpa eolica ringrazia l’autrice per il permesso di pubblicazione in 10 puntate
Per tutte le puntate già inserite Qui





3° puntata