Lanterne cinesi a Monza


Ieri era sabato (12 dicembre)  sono andato a visitare il festival delle Lanterne Cinesi a Monza.  Mi sono molto meravigliato,  che pure essendo un sabato sera, era praticamente quasi vuoto di visitatori. Eppure è molto bello,  ed è sicuramente un posto da scegliere per passare la serata portando famiglia e bambini.
 Non so spiegarmi così pochi visitatori: forse i monzesi vanno spesso a Milano, ma i milanesi vanno raramente a Monza, me lo spiego così. (f.z.)

Allora con questo post pieno di foto, scattate ieri sera,  un invito a fare una passeggiata a Monza tra le Lanterne cinesi: dura fino a tutto Gennaio 2016. - zona Fiera viale Stucchi - Vicinanze Stadio Brianteo -


Dopo Inghilterra, Francia e Olanda, il Festival è approdato per la prima volta in Italia, a Monza: si tratta di una grande manifestazione che
permetterà ad adulti e bambini di avvicinarsi a una delle culture più antiche e affascinanti al mondo attraverso l’arte unica della fabbricazione delle lanterne.


Trentuno gruppi di installazioni di piccole ma soprattutto grandi dimensioni – dal drago di 60 alla torre di 18 metri-


L’arte delle Lanterne Cinesi ha una lunga storia. Con la Dinastia Zhou, che risale a 3044 anni fa, l’arte della fabbricazione delle lanterne ha avuto uno sviluppo vigoroso. La Dinastia di Han, 2217 anni fa, raggiunse l’apice della produzione delle lanterne di Rame. La Dinastia Tang, che risale a 1397 anni fa, ha effettuato uno straordinario sviluppo nella produzione di lanterne utilizzate a capodanno, che nella capitale si identificano nella “Ruota delle lanterne alta venti metri, con abito in broccato decorato con ricami d’oro e d’argento, con un gruppo di cinquantamila lanterne come un albero con tantissimi fiori”. Con la Dinastia Song, che risale a 1055 anni fa, si arriva al culmine e al successo della loro esistenza.


L’orario di apertura al pubblico del Festival è:
·         giorni infrasettimanali (da lunedì a venerdì compresi): ore 18-22;
·         sabato, domenica  e festivi: ore 16-23.
In occasione delle festività natalizie al Festival delle Lanterne Cinesi di Monza il costo del biglietto d’ingresso sarà di soli 5 euro mentre entreranno gratis i bambini sotto i dieci anni.



Buona passeggiata, fino a tutto Gennaio a Monza



5 commenti:

  1. Hai ragione. E' molto bello, è suggestivo. Certamente i milanesi preferiscono restare a Milano, peraltro piena di eventi di ogni genere.
    Devo dire che, per quanto trovi davvero belli i soggetti delle tue foto, li sento così lontani dalla nostra cultura, da non riuscire a entusiasmarmi. Strano perché sono aperta e in genere mi piace esplorare altre civiltà.

    RispondiElimina
  2. Quoto Ambra perchè l'arte cinese mi è estranea e a volte mi incute timore. I cinesi che vivono fra noi, e che sono tanti, si vestono come noi e nei loro esercizi commerciali, non hanno esposti segni della loro arte e cultura... come ne fossero gelosi o noi indegni.

    RispondiElimina
  3. I problema è anche che noi semplifichiamo con la parola cinesi; ci sono tante etnie ed è una cultura complessa e vasta che noi poco conosciamo. Iniziative di questo genere vanno un po' nella direzione di ampliare la nostra conoscenza limitata. Credo che anche i cinesi nei confronti degli europei fanno la stessa semplificazione, e magari un inglese ed un italiano possono essere vissuti allo stesso modo.

    RispondiElimina
  4. Ridiamoci su satiricamente: Con i tempi che "corrono, non si sa dove", le persone non hanno tempo per "certe cose"! Un esempio: L'ULTIMA VOLTA CHE SONO MORTO AL MIO FUNERALE c'era pochissima gente: un migliaio circa eppure sono bravo tanto quanto OMERO. Sdegnato son ritornato indietro... e adesso la mia toma è vuota. Non c'eri neanche tu Francesco: Bruto anche Tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo, caro Calogero, è un assassino
      consoliamoci con un bicchiere di vino

      Elimina

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.