Nel teatro della vita

Arpa eolica propone in lettura la poesia “Il Teatro”  di Cettina Giugno

Teatro e vita sono stati posti in similitudine da Pirandello più volte nelle sue  “maschere nude”, e più volte  questo punto di doppia osservazione è stato usato da tanti poeti e narratori. Cettina Giugno ripercorre questa osservazione in tutta la sua drammaticità cercando le differenze …  


IL TEATRO

Nel teatro della vita
 recitiamo la nostra commedia
 vagano sulla scena personaggi
 di pensieri spogliati
 Sullo specchio del tempo
 umane maschere riflesse
 immaginosi ruoli
 ad interpretare una trama scritta
 con incisive didascalie
 nell’impetuoso flussare
 dell’umano destino
 Marionette snodate
 mosse da invisibili fili
 ricalcano il proscenio
 quotidiane farse rivissute
 da fantasmi diversi e contrapposti
 mentre scandagliano
 solchi di vita di volta in volta
 reinterpretati
 nell’alternanza dell’essere
 personaggi in cerca di un ruolo
 con recita a soggetto
 fluttuante e scontato
 al cospetto di un pubblico distratto.


immagine - sipario dal web

3 commenti:

  1. Grazie Francesco per la pubblicazione di questa mia opera , ti abbraccio e ti auguro un buon W.E.

    RispondiElimina
  2. Unna raffigurazione vivida e vitale della commedia che si rappresenta nel teatro della vita.

    RispondiElimina
  3. Grazie Ambra pr la tua gradita presenza. Un abbraccio

    RispondiElimina

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.