Marco Boietti – Terza lettera d’amore

 

Terza lettera d’amore

poesia di Marco Boietti

Arpa eolica ringrazia 

l’autore per il permesso 

di pubblicazione



Terza lettera d’amore

 

“Ti ricordo da qui…

ho terminato di scolpire la speranza

nel costato del vento

la musica in questi giorni

è più inebriante del solito

sa prendermi come il mare.

Ho chiuso sai, quel verso

iniziatico…mio destino

sfortunato insegnami a parlare

nell’attesa che sa solo esitare…

Questa esibizione della vita è un’aritmia

mi induce a guardare al giorno

prossimo…meglio non conoscere

dettagli o intenzioni.

Nella solitudine assorta è l’ascesi

del nostro bene.

I più variopinti  garofani astrali

ricevi,

mia ferita cosmica”.

 

Immagine fuori testo da https://cronachedicolori.blogspot.com/2013/11/fiori-nella-nebbia.html

post inserito il 06/05/2021

FU VERA GLORIA?

 

Questo 5 Maggio ricorre il bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte e la Francia e il Presidente Macron in qualche modo   CELEBRERANO

In questo post Arpa eolica non vuole fare certo celebrazioni ma segnalare 2 POESIE

la prima  “Il cinque maggio” di Alessandro Manzoni

che in tanti conoscono dai libri di scuola e che agevolmente potete trovare su internet

https://it.wikisource.org/wiki/Il_cinque_maggio

La seconda di Giovanni Meli – L’Abate “Su la caduta di Bonaparti” scritta  nel 1812 – in occasione della disastrosa ritirata da Mosca. E la trovate sul Blog dedicato a Giovanni Meli

https://abatemeli.blogspot.com/2021/04/giovanni-meli-su-la-caduta-di-bonaparti.html

A voi che siete posteri l’ardua sentenza

Immagine – La ritirata di Napoleone da Mosca di Adolph Northe

Post inserito il 05/05/2021

RESPONSABILITA’ CIVILE E CASE FARMACEUTICHE

 

Quando qualcuno muore per reazioni avverse ad un farmaco di solito si dice che trattasi di un caso rarissimo – anche quando viene provato che le reazioni avverse si sono scatenate in correlazione all’assunzione di tale farmaco si dice che non può essere data colpa al farmaco stesso e che quel farmaco serve a salvare milioni di vite. 

Arriva l’Opera dei Pupi

 

La casa editrice I Buoni Cugini,

nel solco del suo impegno di pubblicare

tutta l’opera del grande

scrittore siciliano Luigi Natoli,

ha recentemente edito:
IL TEATRO DEL POPOLINO

il volume raccoglie gli scritti di

Luigi Natoli e Giuseppe Pitrè

sull’ Opera dei Pupi siciliani

e contiene:

Sarzana – Banksy fino al 6 giugno 2021

 

La Mostra:  'Early artist known as Banksy 2002-2007 prints selection'

ha riaperto nel complesso mediceo della Fortezza Firmafede a Sarzana. 

due pensieri gemelli

 

“Tu, che sei mortale, devi sempre tenere presente

due pensieri gemelli: che ogni sorgente

sole può essere l’ultimo e che ancora

per cinquant’anni potrai godere una vita

colma di molte ricchezze. Ti rincuori

più di ogni altra cosa l’avvertita

santità delle opere.”


Il poeta greco Bacchilide riporta queste frasi come dette dal Dio Apollo

 (Tratto da: Lirici Greci – Bompiani 1991 -– traduzione di Paolo Volponi)

https://it.wikipedia.org/wiki/Bacchilide


immagine - il Tempio di Apollo a Delfi

post inserito il 30/04/2021

Con Nomadland gli Oscar scoprono i nuovi poveri

 

Nomadland, il film di Chloe Zhao ha vinto tre Oscar: miglior film, miglior regia e migliore attrice protagonista, Frances McDormand che ne è stata anche coproduttrice.

Chloe Zhao  con NOMADLAND ha adattato l'omonimo libro della giornalista Jessica Bruder che racconta la storia di una donna 'nomade' che attraversa gli Stati Uniti. Una vedova che ha iniziato a migrare come tanti negli States, da un lato all'altro del Paese attraverso i mezzi di trasporto piu' vari, tra un lavoro precario e l'altro: insomma i 'nuovi poveri', in genere anziani e senza speranza.

Il film è atteso in Italia: dal 30 aprile sarà disponibile nelle sale cinematografiche d’Italia che riaprono con gli usi limitati dalle norme sanitarie.

Trailer del film    https://www.youtube.com/watch?v=AFMfuInz-JM

https://it.wikipedia.org/wiki/Nomadland

post inserito il 29/04/2021

La Scuola Pandemica

 

Ora per rimediare  al danno pandemico ci s’inventa la scuola aperta in estate per il recupero della socialità.

La prossima estate studenti e insegnanti desiderano tutti correre al mare per recuperare un po’ di salute e insieme un po’ di socialità;  toglersi di dosso lo stress accumulato tra Dad e chiusure e riaperture ed esami approssimativi.

Non sarà raggruppando d’estate pochi volontari insegnanti e studenti che si potrà recuperare didattica persa e socialità; lasciando tutta l’ambiguità del facoltativo per rimediare a due anni di scuola in crisi; e sprecando risorse economiche ed energie lavorative che debbono essere investite nel migliore dei modi nell’anno successivo.

Sono due anni di Pandemia e ogni studente ha accumulato gravi carenze in diverse discipline.   Se si vuole fare qualcosa di serio: ogni scuola, ogni consiglio di classe,  deve programmare nel prossimo anno strategie di recupero, variabili classe per classe, studente per studente,  disciplina per disciplina. Tutte le risorse economiche e tutte le risorse intellettuali devono puntare a questo.  E’ evidente che in tante discipline non si può passare  alla fase successiva dei programmi senza avere affrontato la parte precedente.

Ogni scuola, classe per classe,  deve individuare le parti essenziali di ogni programma di studio e fare in modo che quelle parti essenziali siano patrimonio consolidato per gli studenti.  

 Uno sforzo enorme e complesso se si considera che anche nel terzo anno di Pandemia si possono presentare nuove interruzioni;  e se si considera che tanti studenti hanno concluso (con un esame formale)  il ciclo di studi nel corso di questi due anni.   (fr. z.)

post inserito il 28/04/2021

Buon Primo Maggio anche se raro...

Buon Primo Maggio,
un tempo si augurava
a chi nel lavoro
non solo aveva faticato,
ma soprattutto aveva
pensato e lottato.
Buon Primo Maggio
oggi è diventato 
raro e spesso 
dimenticato.
Si scorda di augurarlo 
anche lo sfruttato, 
crede che il lavoro 
l'abbia  già premiato
salvato
miracolato
di non essere disoccupato.
Ma se il lavoro nel giusto 
si vuole pagato e rispettato
allora 
Buon Primo Maggio
non va dimenticato.

Francesco Zaffuto

post inserito il 1/05/2019 - e reinserito il 27/04/2021  

Nel paese del sole

 


Nel paese del sole

ti intravedo

sulla spiaggia dei sogni.

 

Odori di vento

la luce

ti spoglia con solennità.

 



Versi di Marco Boietti

Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione

Immagine – Bagnante da

https://cronachedicolori.blogspot.com/2011/08/bagnante.html

post inserito il 27/04/2021

Necessario ricordare il 25 Aprile


PAGINA DEDICATA ALLA RESISTENZA
Necessario agli italiani ricordare il 25 Aprile e la fine del fascismo
ed ancora più necessario ricordare agli italiani come si arrivò al fascismo.

Ciao Milva e grazie

 

Ciao Milva e grazie per averci dato una grande interpretazione di tante antiche canzoni che parlavano di desiderio di Giustizia e Libertà .

Arpa eolica ha raccolto qui i link disponibili su youtube delle canzoni di Milva di Lotta per la Giustizia e la Libertà – ed alcuni testi musicali che ha interpretato in Teatro -  ed altre sue indimenticabili interpretazioni – ed è solo un elenco parziale di questa grande artista.

SEGUE ELENCO LINK CANZONI

Album di poesia e musica di Paolo Gambi

 

Segnaliamo l’Album 

di poesia e musica

di Paolo Gambi

Si tratta di una sperimentazione alla ricerca di un nuovo equilibrio fra parola e musica.

Sono 50 poesie accompagnate da musica di composizione originale dell'autore.

 Sono versi che hanno come filo conduttore l'autostima e la motivazione, per un'umanità che ora ne ha particolarmente bisogno.

Qui di seguito

Il link che riassume diversi brani

https://www.paologambi.com/it/poesie-e-musica/

il link per fruire dell’opera su Spotify

https://open.spotify.com/album/6NOMseBFtI4nVogTsSLFMq?si=sP9brhj8TTmP5nPqU3XtMw

Il link del movimento poetico fondato da Paolo Gambi

www.rinascimentopoetico.it

e continuando un’intervista all’autore

i fichi valgono più dell'oro

 

Se uno chiudesse in una stanza

tanto oro e umili fichi e, assieme,

due o tre uomini, allora

capirebbe quanto valgano i fichi più dell'oro.

Ananio -poeta greco 

https://it.wikipedia.org/wiki/Ananio

 (Tratto da: Lirici Greci – Bompiani 1991 -– traduzione di Folco Portinari)

immagine - copertina testo citato

post inserito il 22/04/2021

Le disgrazie di tutti entrano in casa di tutti

 

Le disgrazie di tutti entrano in casa di tutti

non serve sprangare la porta d’ingresso per non farle passare

balzano oltre il muro di cinta avide e furbe a scovare

persino chi per paura si è rintanato nel letto.


E’ Solone che parla di Atene,  ma le sue parole sono estendibili ad ogni paese del mondo dove la corruzione ha preso le redini del potere: nessuno riesce a fuggire il malessere sociale.

 Qui di seguito riportiamo l’intero brano (Tratto da: Lirici Greci – Bompiani 1991 - Solone – traduzione di Roberto Roversi)

NON SI PUO' UCCIDERE L'OPPOSITORE POLITICO

 

Navalny, rischia

di morire da un momento
all'altro.
Non si può uccidere 
l'oppositore politico,
si uccide così la libertà,
il dialogo, e la politica stessa. Ricordiamo a Putin quello che accadde in Argentina tra il 1976 e il 1983, quando in si arrivò al punto di eliminare in massa ogni oppositore politico; quello che sta accadendo a Navalny è l'inizio di una tragedia. Presidente Putin abbia cura della vita di quest'uomo, non si può uccidere il dialogo umano. 

post inserito il 18/04/2021

Ho sete di cielo

 


Ho sete di cielo

poesia di Marco Boietti

Arpa eolica ringrazia l’autore

per il permesso di pubblicazione

VOLEVA CAMBIARE IL MONDO

 



VOLEVA  CAMBIARE  IL  MONDO

poesia di Giandiego Marigo 

Arpa eolica ringrazia l’autore

per il permesso di pubblicazione

Aufersteh'n Risorgerai

Arpa eolica augura Buona Pasqua 2021  a tutti coloro che stanno passando da questo blog,
e,  per chi ha tempo per sostare, invita ad una passeggiata tra queste opere d'arte

Ressurrezione dipinto di Matthias Grünewald 
http://it.wikipedia.org/wiki/Matthias_Gr%C3%BCnewald
http://www.heiligenlexikon.de/BiographienM/Matthias_Gruenewald.html

LA SINFONIA n. 2 RESURREZIONE di GUSTAV MAHLER diretta da
CLAUDIO ABBADO
(Lucerne Festival Orchestra)
https://www.youtube.com/watch?v=4MPuoOj5TIw

Il Testo  dal Der Messias di Friedrich Gottlieb Klopstock rielaborato da Mahler

Giovedì Santo a Caltanissetta - 2021


Quest'anno 2021 la grande Processione del Giovedì Santo
a Caltanissetta sarà bloccata dal Virus.
Ci auguriamo che nel 2022 tutto ritornerà secondo la tradizione.
Qui di seguito vi proponiamo un servizio fotografico
completo  di Antonio Caffo e delle note sugli scultori che 
realizzarono le opere trasportate in Vare - ecco il link



post aggiornato il 30/03/2021

A distanza di …sicurezza

 




L’emergenza sanitaria ha impedito gli incontri di Poesia dei Poeti dell’Ariete che si tenevano puntualmente ogni mese presso il Gran Caffè al Foro di Milano.

E’ un periodo molto triste, qualcuno dei nostri cari sta male e qualcuno è scomparso.

Un caro saluto a distanza a tutti e qui di seguito  due interventi poetici dedicati a questo triste periodo di Luca Blanco e Francesco Zaffuto

Arrivederci

Addio a Paul Polansky, un americano simpatico

 

Addio a Paul Polansky, un americano simpatico che ricordava vagamente l'immagine di Hemingway. L'ho conosciuto a Milano in una serata tenuta dall'Associazione la Conta per la presentazione del suo libro di poesie "Il pianto degli zingari". Ricordo il suo cordiale sorriso e la sua forte stretta di mano. 

Paul Polansky non è stato solo un poeta ed un  giornalista, è stato un uomo che si è impegnato a difendere i diritti civili nel ruolo di presidente di una associazione umanitaria 
la “Kosovo Roma Refugee Foundation”- qui il
 Qui il video su youtube  del poeta Polansky che legge la sua poesia “Why”  http://www.youtube.com/watch?v=jcfYrqqzPUg

Ho tristemente appreso della sua morte (avvenuta il 26 Marzo) da un post su facebook di Eraldo Bigi che ha inserito nell'annuncio una breve biografia e il testo di una sua poesia CALL IT WHAT YOU LIKE . Inserisco qui di seguito il post di Eraldo Bigi e il link che raccoglie i post che Arpa eolica gli aveva dedicato. (fr.z)

http://arpaeolica.blogspot.com/search/label/Polansky%20Paul

Auguri Dante, 700 anni ed ancora con noi

 


Amor, ch'a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m'abbandona.

(Canto V - Inferno - Divina Commedia - Dante Alighieri)

Palo e Francesca - acquerello - isatis - polvere di pino - anno 2000 - cm. 18x21 - Francesco Zaffuto


Questa isoletta intorno ad imo ad imo,
à giù colà dove la batte l'onda,
porta di giunchi sovra 'l molle limo;

null'altra pianta che facesse fronda
o indurasse, vi puote aver vita,
però ch'a le percosse non seconda.

Dante Alighieri – Divina Commedia - Purgatorio - Canto I -

Giunchi alla riva del Purgatorio – acquarello e isatis – 2000 - cm. 43x48 - Francesco Zaffuto

Post inserito il 27/03/2021

Intermezzo di Marzo 2021, di Marco Boietti

 

Sulle cose che hanno perso se stesse

incombe febbrile lo slancio dei corpi

abbracci di serpenti d’amore

nella pena antica di nodi da sciogliere

corpi umidi si tingono infine di bianco.

La fiamma sazia, si spegne.

(Arpa eolica ringrazia Marco Boietti per i versi che ci ha

fatto pervenire)

Immagine – dipinto sulle Metamorfosi di Ovidio – Medusa – di Francesco Zaffuto

https://cronachedicolori.blogspot.com/2012/01/medusa-metamorfosi-di-ovidio.html

post inserito il 25/03/2021

21 Marzo 2013 - 21 Marzo 2021

 


                           Arpa eolica - 8 anni

il 21 Marzo è anche la Giornata Mondiale della Poesia - istituita dall'Unesco nel 1999 - Arpa eolica nella sezione poesia di questo
Blog ha dedicato alla Poesia 439 post

Dialogo sull’Uomo nuovo


Ci sarà un Uomo nuovo?
Lo sapremo dopo questa pandemia.
Qui un dialogo poetico sull’Uomo nuovo con due poesie: Dario Francesco Pericolosi  “Homo novus” – Francesco Zaffuto “L’uomo nuovo …”  -  Si auspicano altri interventi su questo argomento, Arpa eolica li accoglierà volentieri in questo spazio.

Un altro dialogo poetico era stato inserito su Arpa eolica nel post L’Uomo e il Mondo

Parigi 18 Marzo 1871 – La Comune

 

Parigi – 18 marzo 1871  - Alle 3 del mattino, prevedendo possibili tumulti,  truppe regolari comandate dal generale  Lecomte avevano occupato  la riva destra della Senna e alcuni distaccamenti salirono la china di Montmartre.

All’alba: «cominciarono a suonare le campane [...] e i tamburi suonarono a raccolta [...] tutte le strade che portavano all'altura si riempirono di una folla fremente. I dimostranti erano in maggioranza donne, ma c'erano anche molti bambini». Anche Louise Michel   «con la carabina sotto il mantello»,corse sulla collina.

Quella Storia che distrugge gli uomini

16 marzo del 1978, inizia una tragica vicenda: vengono uccisi 5 uomini che stavano a protezione di Aldo moro; erano guardie, ma erano uomini; viene rapito il Presidente della DC, ma era un uomo. Altri uomini hanno sparato perché pensavano di trovarsi in un incrocio della Storia. E la Storia che gronda di sangue e pare giustificare tutto. Di quel tutto oggi sappiamo appena brandelli di racconti; a volte contraddittori e in parte smagliati come se mancassero alcuni anelli della catena.  

A CUNZEGNA

 

A CUNZEGNA

'A sera quanno 'o sole

se nne trase

e dà 'a cunzegna a luna

p' 'a nuttata

lle dice dinta 'a recchia

" I' vaco 'a casa:

t'arraccumannu

tutt' 'e nnammurate".

Una poesia del grande TOTÒ all'esterno del Gran Caffè Gambrinus


Macron ha deciso di celebrare il bicentenario di Napoleone

 

 Il presidente Emmanuel Macron, ha già deciso, e il 5 maggio prossimo celebrerà il bicentenario della morte, in quanto l'imperatore è "una figura maggiore della nostra storia", ha annunciato oggi il portavoce del governo, Gabriel Attal, precisando che le modalità di queste celebrazioni saranno annunciate "piu' tardi dall'Eliseo".

Fu vera Gloria? Si chiedeva Alessandro Manzoni

E la risposta: “Ai posteri l’ardua sentenza”

Ed eccolo oggi il piccolo postero, che cercando gloria per sé, va a cercare gloria in un contrastato passato dominato soprattutto da tragedie e morti.

In Francia, l'opportunità di celebrare o meno il bicentenario della morte dell'imperatore suscita dibattito.

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/03/10/macron-ha-deciso-celebrera-il-bicentenario-napoleone_d9b544ef-ffa9-402c-835b-b1d3bdf27edd.html

Dimentica il Macron che il 18 marzo 2021  ci sarebbe ben altro anniversario da celebrare: il 150° della Comune di Parigi – che si concluse in modo tragico – quella Comune che volle demolire la Colonna Vendòme perché la riteneva un monumento che offendeva la fraternità dei popoli.

post inserito l' 11/03/2021

Il doppio diritto sull’emigrazione

 

IL DIRITTO A NON EMIGRARE e IL DIRITTO A EMIGRARE

Alcune frasi di Papa Francesco, dalla conferenza in aereo nel suo viaggio di ritorno dall’Iraq.

https://www.ilfaroonline.it/2021/03/08/migranti-e-dialogo-con-lislam-la-conferenza-in-aereo-di-papa-francesco-di-ritorno-dalliraq/399064/

“Scappati, tanti, tanti. La migrazione è un diritto doppio: diritto a non migrare e diritto a migrare. Questa gente non ha nessuno dei due, perché non possono non migrare, non sanno come farlo. E non possono migrare perché il mondo ancora non ha preso coscienza che la migrazione è un diritto umano.”

 Foto da adnkronos

Post inserito il 10/03/2021