eravamo vento - di Marco Boietti

 

Strano questo rimpianto

non ricorda

quando

eravamo vento.

Infinita nostalgia.

 Versi di Marco Boietti – Arpa eolica ringrazia lautore per il permesso di pubblicazione

Immagine - soffio su fiore di tarassaco - da internet

post inserito il 27/02/2021


La Corte Costituzionale corregge la Legge Fornero in materia di licenziamento

 

Finalmente, dopo nove anni, si evince che alcune parti della legge Fornero erano “irragionevoli”.

La Corte costituzionale ha emanato  il 24 febbraio 2021 un comunicato sulla decisione raggiunta   sul tema dell'art. 18 della legge 300 1970  come riformato dalla legge 92/2012 , e in particolare sulla facoltà, accordata al giudice di valutare se reintegrare o meno  un lavoratore licenziato  per un motivo oggettivo che risulti insussistente, a fronte invece dell'obbligo di reintegra nei licenziamenti per giusta causa.

Questo il testo diffuso: 

 La Corte costituzionale, riunita oggi in camera di consiglio, ha esaminato la questione di legittimità sollevata dal Tribunale di Ravenna sull’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, come modificato dalla cosiddetta legge Fornero (n. 92 del 2012), là dove prevede la facoltà e non il dovere del giudice di reintegrare il lavoratore arbitrariamente licenziato in mancanza di giustificato motivo oggettivo. In attesa del deposito della sentenza, l’Ufficio stampa della Corte costituzionale fa sapere che la questione è stata dichiarata fondata con riferimento all’articolo 3 della Costituzione. La Corte ha ritenuto che sia irragionevole – in caso di insussistenza del fatto - la disparità di trattamento tra il licenziamento economico e quello per giusta causa: in quest’ultima ipotesi è previsto l’obbligo della reintegra mentre nell’altra è lasciata alla discrezionalità del giudice la scelta tra la stessa reintegra e la corresponsione di un’indennità..

Tutte motivazioni della Corte saranno presto  pubblicate

Notizie da :https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/30132-consulta-e-art-18-reintegra-sempre-obbligatoria-se-il-licenziamento-e-illegittimo.html

 Post inserito il 26/02/2021

LAWRENCE FERLINGHETTI – LA LUNGA STRADA

 

Ci ha lasciato il grande poeta, pittore, ed editore, colui che chiamò a raccolta la Bit Generetion;  aveva quasi 102 anni e resisteva alle intemperie del tempo:

https://www.corriere.it/cultura/21_febbraio_23/morto-lawrence-ferlinghetti-6093043a-7606-11eb-918d-2dae8bc7aa6a.shtml

La sua lunga strada si è conclusa – lo salutiamo con la sua poesia The long street – dopo il testo in inglese segue la traduzione della poesia fatta da Vittorio Gasman.

GOVERNO DRAGHI incassa la fiducia – AGNELLO SACRIFICALE IL M5S

SENATO (17 Febbraio 2021)

Fiducia 262 sì, 40 voti contrari – due astenuti. A schierarsi contro,  i 19 parlamentari di Fdi, e quindici senatori 5s. Altri 8 cinquestelle non hanno partecipato alla votazione ma due risultano assenti giustificati.

CAMERA DEPUTATI (18 Febbraio 2021)

I sì sono 535 e i no 56, 5 astensioni. tra i no 16 del M5s e 4 astensioni del M5s. Altri 12 deputati, sempre del Movimento 5s non hanno partecipato al voto.

Governo apparentemente molto forte, ma con componenti politiche molto diverse che potrebbero sfilarsi al momento di approvazione di Decreti legge determinando maggioranze più risicate. La prassi di approvare Decreti legge con richiesta di fiducia sarà abbastanza ardua per questo Governo.

 Il Movimento 5 stelle, che è stato centrale in tutta questa legislatura per la sua numerosa componente parlamentare, è quello che subisce la crisi politica più drammatica.

Immagine da

Post inserito il 19/02/2021 

17 Febbraio 1600 – GIORDANO BRUNO - LIBERTA' DI PENSIERO

 

17 Febbraio 1600 -  Giordano Bruno, condannato come eretico per il suo pensiero, viene arso vivo a Roma in Piazza Campo de’ Fiori . Sono passati centinaia di anni, ma la data dell’uccisione di Giordano Bruno è da ricordare perché ancora oggi in diverse parti del mondo c’è chi giace in prigione per il suo pensiero ed attende una condanna.

In questo post: Cronache del Processo a Giordano Bruno – Le otto proposizioni d’accusa – la sentenza e l’esecuzione al rogo – Link delle Opere di Giordano Bruno in rete – Altri Link biografici -

Il miliardario Trump è innocente

 

Il Senato USA ha assolto Donald Trump nel processo d'impeachment, nel quale era accusato di istigazione all'assalto del Congresso. A favore della condanna 57 voti, di cui sette repubblicani, I no sono stati 43. Per la condanna erano necessari 67 voti, ossia i due terzi dei 100 senatori.

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2021/02/13/impeachment-trump-assolto-i-repubblicani-non-lo-mollano_010c71a5-1bc8-43a9-98a5-b5d03d06f407.html

NON è successo niente

L’assalto al Congresso USA del 6 gennaio 2021 – una passeggiata dopo un suo comizio

Trump potrà continuare liberamente a fare la sua politica, influenzare il Partito repubblicano;  e chissà,  magari ripresentarsi per nuove elezioni presidenziali.

Post inserito il 14/02/2021

IN NOME DEL PADRE e eccetera …

 

Notizia 11 febbraio 2021

La Corte ha sollevato dinanzi a sé la questione di legittimità dell'articolo 262, primo comma, del Codice civile, che detta la disciplina dei figli nati fuori dal matrimonio. Ordinanza n. 18 depositata oggi.

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/02/11/la-consulta-il-cognome-del-padre-e-retaggio-patriarcale-basta-disparita_2c730a7d-82c5-4262-ae62-006c2e97c5ca.html

Cosa dirà e farà la Corte costituzionale in materia di legittimità di norme già  in vigore lo vedremo; ma è da considerare che in materia di nuove leggi o  nuove normative su Diritto di Famiglia, la competenza è del Parlamento (che al momento è tutto preso su Salute – Governo Draghi e urgenze varie).

Ma una riflessione generale sulla questione COGNOME ereditato dal Padre o dalla Madre vale la pena di farla.

Fisarmonica - di Marco Boietti

 

Fisarmonica, tastiera ambulante,

la porti al collo come collana, vive d’aria  

e di note che baciano il mondo,

è musica che arriva dalla collina 

Sono esistite anche le foibe


Nella Storia è meglio non dimenticare mai nulla: a  ridosso della fine di quella terribile seconda guerra mondiale che sconvolse l’Europa,   sono esistite anche le foibe.
Il 10 febbraio è giusto che diventi anche una giornata necessaria per ricordare che l’Europa è un’entità fragile che va amata e custodita  per conservare la Pace.
IL post di Arpa eolica sul 10 febraio

Le prezzanti frasi di Mussolini nei confronti degli slavi come origine dell'odio

Immagine e Poesia

 


l'éternel desir, l'éternel regret de la vie...

l'eterno desiderio, l'eterno rimpianto della vita...

impianto immagine - di Federico Zaffuto

parole di Marcel Proust

post inserito il 07/02/2021

7 FEBBRAIO 1898 – “J’ACCUSE’

 

Il 7 Febbraio 1898 – inizia il processo a Emile Zola -

Intervento a cura di Eraldo Bigi

Inizia il processo a Emile ZOLA per aver pubblicato, il precedente 13 Gennaio sul giornale socialista "L'Aurore" l'editoriale dal titolo ‘J’ACCUSE’, lettera aperta al Presidente della Repubblica Francese, Mr. Félix Faure, avente lo scopo di denunciare pubblicamente le irregolarità e le illegalità commesse nel corso del processo contro il capitano dell'esercito Alfred Dreyfus, francese di religione ebraica, al centro di uno dei più famosi affaires della storia francese.

Il Reddito di Cittadinanza ha fatto calare i dati rischio povertà

 

DATI EUROSTAT - Il numero di italiani a rischio di povertà ed esclusione sociale è calato nel 2019 – anno di introduzione del Reddito di Cittadinanza: nel 2018 il rischio povertà investiva 16.441.00 italiani – nel 2019 si è contenuto a 15.388.00.

https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2021/02/06/cala-poverta-ed-esclusione-sociale-nel-2019-ma-ancora-15-mln_9f468c12-5f20-43c0-b982-2cd0d8e8623f.html

foto da Ansa

post inserito 06/02/2021

A CONTI(E) FATTI

 

LA CRISI DI GOVERNO
AI TEMPI
DELLA PANDEMIA

(AVEVO inserito questo post il 17 gennaio - ma è ritornato dal 3 febbraio di piena attualità - Il Presidente Mattarella ha fatto il passo previsto - ora vediamo chi si SFILA)


Al  Primo Conte,  va dato atto che:  fece passare la Legge sul Reddito di Cittadinanza – un provvedimento con diverse lacune applicative – ma sicuramente un provvedimento necessario in aiuto della disoccupazione involontaria.