una mostra e una poesia

Cavaliere umanità tempo, civiltà affresco graffito Atemporale – cm: 50×100 – 2008
la poesia di Pino Canta dedicata 
A Gianfranco Testagrossa  artista di mare di terra e di nebbia

fratello di sensibilità iper
e assoluta emozione ancestrale
che cerca l’intensità esistenziale
nell’istante che vive e si moltiplica
nel segno cosmico ed arcaico
che diventa già futuro
forza spontanea e unica
trovata nell’inconscio collettivo e universale
attraverso la comunione di sensibilità
e totale perfezione dell’immortale
spiritualità d’incontro delle anime comuni
 Pino Canta

La mostra si tenne presso la biblioteca di Crescenzago a Milano nel 2012 in ottobre/novembre e il poeta Pino Canta ancora ricorda
le forti suggestioni che gli avevano provocato i dipinti di Testagrossa Gianfranco.

Gianfranco Testagrossa teorizza un nuovo orizzonte per l'arte pittorica - qui il suo manifesto

Manifesto del Neoprimitivismo

Il primo segno, la sincerità, la purezza, la verità d’espressione.

L’istinto naturale del comunicare è la forza evolutiva dell’arte.
Dopo la disintegrazione dei valori espressivi del contemporaneo
in Arte, è assolutamente indispensabile il ritorno alla sincerità di espressione (se non si vuole porre fine all’utilità di questa), alla sua verità fatta di credo e vocazione sincera, unica condizione per l’Artista
di poter dire e dare qualcosa a qualcuno che possa arricchirsi veramente interiormente e così formare la sua forza individuale e collettiva generando una società forte e giusta.
Neoprimitivismo anno 2000, artisti lavoriamo per una nuova era in Arte, ripulita finalmente da false ambizioni
ed effetti effimeri (vani giochi di impasti materici senza impegno e misura di se, senza anima e vocazione sincera), è tempo della spiritualità dell’uomo, dopo la degenerata bagarre materialistica, è tempo che l’uomo conquisti se stesso, e la sua essenza valga la vita e il fine di questa, che l’umanità si ravveda e si riconcili con se stessa e con la natura e lasci testimonianza di sé nella condizione più vera e l’Arte, così pura, torni ad essere un punto di riferimento e faro per le civiltà a venire.
L’artista neo Primitivo deve usare la materia come supporto alla sua opera, il segno come linguaggio e il colore come emozione.
Le doti, le virtù, i bisogni che un Artista Neo Primitivo
deve possedere per poter esprimere Arte in libertà e verità:
Necessità (di espressione)
Credo
Sincerità
Volontà
Ispirazione
Creatività
Fantasia
Intuito
Generosità
Onestà
Umiltà
Coraggio
Forza
Tenecia
… il potere evocativo emozionale di questa pittura è istintiva capacità rappresentativa dei valori espressi nell’Arte dalle civiltà evolutesi nel tempo.
IL GRAFFIRE, espressione istintiva dell’uomo primario
con il valore di fare un’Arte semplice e genuina. La volontà di essere in questa semplicità è evidente inquesta pittura che controcorrente per il nostro tempo, supera con disarmante naturalezza tutto ciò che si è fatto e disfatto oggi in nome dell’Arte.
L’AFFRESCO, esperienza antico/rinascimentale è ricchezza
di forme e di toni, potenza dell’espressione, che a dire di Michelangelo… “ Nessun olio potrà mai egualiare”.
IL SEGNO moderno, rappresentativo delle esperienze artistiche contemporanee, forte di un’essenzialità interpretativa
personale è sicuro verso la perfezione ed oltre.
UNA SINTESI delle esperienze artistiche dell’uomo attraverso il tempo è la volontà di quest’opera, che consunta
nel colore, vive un tempo indefinibile, testimoniandocosì la volontà di essere nel tempo, passato, presentee futuro. Un condensato di valori da comunicare e da far recepire all’umanità, oggi, più che mai, dato il pericolo di disumanizzazione che incombe su di essa.
Gianfranco Testagrossa
Milano, 17 Maggio 1989
l'immagine dal sito web del pittore http://testagrossa.wordpress.com/

1 commento:

  1. Due artisti di grande sensibilità e forti nella loro espressività si incontrano, pur su piani diversi.

    RispondiElimina

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.