Una disciplina del web è d’obbligo per la tutela della privacy

Una disciplina del web è d’obbligo per la tutela della privacy
editoriale di Dario Francesco Pericolosi da Il Velo di Maya

I recenti fatti, legati alla bufera su Facebook, lo hanno dimostrato in maniera inequivocabile: una persona che utilizza internet  non ha nessun potere di controllo sull’impiego dei propri dati online, pur con le leggi vigenti per difendere la privacy.  Si pone quindi il problema di un’etica del web per una questione morale dell’essere umano, – “ l’animale sociale”, come lo definisce Aristotele –, nel contesto della condivisione collettiva di notizie, immagini, dati della società moderna proiettata in un futuro ipertecnologico e iperinformato. Perché la salvaguardia della libertà, della privacy, della sicurezza è un diritto di tutti.  ….Continua su ….https://ilvelodimaya.eu/editoriale-10-04/
Post inserito il 10/04/2018
Altri post di Arpa eolica della sezione fatti e pensieri 
Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. E' tutto patetico. Noi blogger siamo stati costretti a scrivere quella cookie policy per cookies che neanche abbiamo o che cmq mettono le piattaforme, e poi intanto i "big" fanno quello che vogliono e sono al di sopra della legge sempre.

    RispondiElimina

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.