Le disavventure dell’arte gratuita


Salvatore Salamone, “La battaglia di Legnano, Il trionfo della morte”  colori acrilici su tavola, m. 4,50 di base, realizzato nel 1979, per la Caserma Montelungo in Bergamo

Il mio amico pittore Salvatore Salamone (detto Turi) si chiedeva che fine avesse fatto il suo pannello dipinto tanti anni fa, durante il suo servizio militare,  gratuitamente per la caserma di Montelungo in Bergamo.
Dopo una breve ricerca su internet dissi all’amico Turi che quella caserma stava in stato di abbandono da tempo, lo si poteva desumere da due articoli di giornali del Luglio 2013


Per sapere qualche cosa in più il mio amico pittore ha telefonato al Comune di Bergamo
… ho provato a telefonare al comune di Bergamo per chiedere a che punto è la cessione della caserma Montelungo dal demanio al comune,  ad oggi non è avvenuto nulla. Del pannello non si hanno notizie in quanto non si può accedere ai locali. Ieri ho scritto via mail all'agenzia del Demanio, attendo notizie. In conclusione c'è al centro di Bergamo un vasto immobile che è chiuso ed inutilizzato invece di essere ristrutturato recuperato ed adibito a nuove funzioni culturali o abitative, insomma dopo 15 anni è ancora tutto fermo….

Questo è quello che può accadere all’arte gratuita,  ma nel nostro paese accade in generale all’arte,  ai beni artistici e ai beni demaniali, un grande spreco. L’arte è sempre gratuità  è un dono lasciato in custodia a chi se ne prende cura  (f.z.)

La pagina di Arpa eolica dedicata a Salvatore Salamone detto Turi


Per i post recenti o in evidenza di Arpa eolica vai all’Home page

1 commento:

  1. 15 anni sono un tempo lunghissimo che denota quante colpevoli lungaggini siano la caratteristica principe di chi è preposto ad occuparsi di beni architettonici e culturali. E certo per il tuo amico deve essere triste e deprimente l'assurdo buio che circonda la sua opera, che mi pare più che notevole.

    RispondiElimina

Post aperto a dibattito, si possono inserire commenti immediatamente ed automaticamente – i curatori di arpa eolica si riservano di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per i commenti che andate ad inserire.