RACCONTARE LA LETTURA DI POESIA

I  Poeti dell’Ariete si riuniscono una volta al mese in un bar di Milano attorno a un tema poetico e leggono le loro poesie – Qui Luigi Giurdanella, che coordina insieme a Maria Elena Mejani gli incontri, racconta la lettura della poesia.

L'Aceddi

Arrivaru L'Aceddi 

Tutte le poesie che Giovanni Meli scrisse sugli uccelli nelle sue Favole Morali - con una traduzione in italiano a fronte e note - illustrazione di Dafne Zaffuto.
Un mondo colorato e svolazzante che strappa un sorriso ironico e che insegna qualche morale valida ancora oggi.
Una eccellente riproposizione della grande poesia di Meli grazie alla casa editrice I Buoni Cugini editori -
il libro di pag. 103, al prezzo di € 10,00,  è ordinabile direttamente alla casa editrice al link

o tramite IBS al link

I mille e un duelli del bel Torralba


Si aggiunge un nuovo tassello alla riscoperta dei romanzi di Luigi Natoli
La casa editrice I buoni cugini ha pubblicato un altro romanzo d’avventura ambientato nel Regno delle due Sicilie.
I mille e un duelli del bel Torralba

è l’ultima delle opere strappata all’abbandono dalla casa editrice I buoni cugini, ed oggi a novant’anni esatti dalla sua apparizione sul Giornale di Sicilia rivive per la prima volta in un libro, incontrando nuovi lettori, come se si trattasse di un inedito. 

Una Finestra nel muro di Mombello


21 e 22 maggio 2016
"Una Finestra nel muro di Mombello. Una carezza alla follia"

Letture di poesia a “La Gesa di Lusert”

Secondo incontro di lettura di poesia 
del Movimento Letterario Lombardo e Belle Arti
Il 27 Maggio 2016  (venerdì) ore 17,30   a MILANO -
Nella suggestiva “La Gesa di Lusert”
Via Lorenteggio 31 (angolo via Tolstoj)

Qui due foto del primo incontro

Qui la locandina invito
post inserito il 23/05/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

OXANA - e un incontro con Marco Boietti


post inserito il 23/05/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

«Debra Libanos»

Oggi 22 maggio 2016 su TV 2000 alle ore 18,00
«Debra Libanos», documentario  girato da Antonello Carvigliani, che getta luce su una strage del colonialismo italiano in Etiopia
Se chiedete a un italiano che cosa è avvenuto nel 1937 a Debra Libanos, quasi certamente non vi risponderà. Molti non saprebbero neppure dire dove si trova Debra Libanos. Il loro silenzio è il segno di come nel nostro Paese si conosca poco la storia ….

"MASHENKA”




concerto "MASHENKA
con VLADIMIR DENISSENKOV e
il suo bajan (la fisarmonica russa) 
musichepopolari/tradizionali dalla Russia e non solo,
organizzato dall’Associazione la Conta,
avrà luogo, alle ore 21,00 di venerdì 6 maggio 2016,
alla CGIL  di  Piazza Segesta 4, MILANO
con ingresso da Via Albertinelli 14 (discesa passo carraio)

In particolare VLADIMIR DENISSENKOV, bajan (fisarmonica russa),eseguirà alcune delle musiche più belle dei repertori tradizionali/popolari della Russia e dell’Est Europa. Un concerto splendido, da non perdere, capace di dare emozioni uniche.
Per il concerto è richiesto a ciascun partecipante un contributo all'Associazione La Conta di euro 10,00.
VLADIMIR DENISSENKOV
è nato a Chernovtsy (URSS, ora Ucraina) il 30.03.1956. Si è diplomato presso il Conservatorio di Mosca nel 1979. E' stato campione del mondo di fisarmonica a Caracas nel 1981. Dal 1981 al 1990 ha suonato con la Filarmonica di Mosca.

Rimandi esistenziali


Presso   ab/arTe di Brescia – Vicolo San Nicola 6
Mostra
Rimandi esistenziali nell’arte di Silvana Lunetta
Inaugurazione Sabato 7  maggio ore 18,00
La mostra proseguir fino al 14 maggio
 (da giovedì a sabato – 9,30 -12,30  e 15,30 – 19,30)



post inserito il 03/05/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

23 Aprile, giornata mondiale del libro


23 Aprile,  giornata mondiale del libro
Quest’anno la si fa coincidere  con i centenari di Shakespeare, Cervantes, e De La Vega, nonché con il cinquecentenario della pubblicazione della prima edizione dell’Orlando furioso di Ariosto. 
Arpa eolica propone la sua pagina di recensioni di libri inseriti nel blog in questi anni   Recensioni

Qualche nota storica su come è nata la giornata mondiale del libro la trovate su

https://it.wikipedia.org/wiki/Giornata_mondiale_del_libro_e_del_diritto_d%27autore

post inserito il 23/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

I LIBRI D’ARTISTA #5


ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO
Biblioteca di Palazzo Fernandez
I LIBRI D’ARTISTA #5
a cura di Enzo Patti e Toni Romanelli
Mostra aperta fino al 10 maggio 2016
Orari d’apertura d’apertura da Lunedì a Venerdì dalle 10,00 alle 13,00
Via Papireto 1 PALERMO
Info. Tel. 091 580876 - biblioteca@accademiadipalermo.it
Gli artisti partecipanti hanno prodotto il libro visivo, tattile, portatore di un misterioso messaggio liberatorio,  da fiutare, da accarezzare delicatamente, amare.
Nell’immagine sopra riportata un esempio,  il libro di Salvatore Salamone, che pare portare un messaggio di pace  da un paese lontano: 
Lettera da Bagdad, 2001 dittico, terracruda, ramoscelli di ulivo, legno, cm 36hx30x40 (insieme)
La pagina facebook sull’evento
https://www.facebook.com/events/207516802961583/

La pagina di Arpa eolica dedicata a Salvatore Salamone detto Turi


post inserito il 21/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

We will all be forgotten


In un luogo anonimo e un po’ spoglio “che aveva bisogno di bellezza”, su un pilastro,  alla rotonda dell’ipermercato di Varese di viale Belforte,  possiamo ammirare un murales particolare : “We will all be forgotten”,
un omaggio a Caravaggio del  pittore Andrea Ravo Mattoni.

Monza 1816 – il concerto


Monza, sabato 30 aprile 2016 concerto pianistico nel segno della Mitteleuropa

In occasione della mostra “Monza 1816. Il sigillo della Città” il museo organizza, in collaborazione con gli Amici dei Musei di Monza e Brianza Onlus, il concerto pianistico “1816: influenze musicali mitteleuropee in Italia
Concerto del pianista  Adalberto Maria Riva http://www.adalbertomariariva.net/

Musiche di Joseph Woelfl, Ludwig Van Beethoven, Franz Schubert, Cirilla Branca Cambagi, Adolfo Fumagalli, Franz Liszt.

Sabato 30 aprile 2016, ore 16.30
Musei Civici di Monza, Chiostro, Via Teodolinda 4
Ingresso libero fino a esaurimento posti
Info
039 2307126 – info@museicivicimonza.it

Tutto il programma delle iniziative della mostra “Monza 1816. Il sigillo della Città

post inserito il 24/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

17 Aprile 2016



Questa canzone oggi ci dice di andare a votare

post inserito il 17/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

PIETRO PINNA, una storia da ricordare

La Storia è piena di tragedie e di uomini prepotenti che vengono spesso ricordati ed ancora osannati. Ma c’è una storia parallela di uomini spesso dimenticati, ma che hanno espresso una grande forza per cambiare in meglio l’umanità.  Uno di questi uomini  è Pietro Pinna ,  morto mercoledì 13 aprile a Firenze, a 89 anni;  fu il primo obiettore di coscienza in Italia al servizio militare per motivi politici e fondatore, con Aldo Capitini, del Movimento Nonviolento.

Omissis (non solo gloria)

Una poesia di Giandiego Marigo – Arpa eolica ringrazia l’autore per il permesso di pubblicazione in questo bolg.

Omissis (non solo gloria)

“la democrazia della poesia”

Di Luigi Giurdanella 
La beat generation ha introdotto quella che fu definita “la democrazia della poesia”, riconoscendo a ciascun uomo, a prescindere della sua condizione e della sua istruzione, una propria natura poetica. Superando l’idea che l’ispirazione poetica era riservata agli spiriti eletti, poteva essere poeta la stragrande maggioranza delle persone.

Avviso con anticipo, incontro blogger


L'incontro è stato rinviato a settembre, ci sarà un nuovo comunicato
I blogger non sono fantasmi, esistono in carne ed ossa, e ogni tanto si riuniscono di fronte a un buon bicchiere di vino: qui un appuntamento con anticipo,
Hai un’agenda elettronica?
Oppure usi i post-it che appiccichi al frigorifero
o alla porta di casa?

Niente di tutto questo?
Hai una memoria di ferro e ricordi tutto?
Allora segnati o memorizza questa data:

DOMENICA 22 MAGGIO 2016
perché sarà in quel giorno che si svolgerà il
13° INCONTRO BLOGGER a RAVENNA.
Se già fai parte della nostra cerchia, siamo certi di rivederti.

E se invece sei nuovo, speriamo tu abbia voglia e tempo di unirti a noi. A presto!
Per cominciare a fissare un appuntamento e per sapere poi qualcosa di più sul luogo d’incontro  visitate i blog di Ambra ed Erika




post inserito il 18/02/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

Gelman e Gelman


Giovedì 21 Aprile  alle ore 18:00
presso la Sala della Fondazione Basso, via Della Dogana Vecchia 5, Roma
Reading poetico di testi di Juan Gelman a cura della sua traduttrice Laura Branchini, su musiche originali di Fabio Bianchini. A seguire incontro con Macarena Gelman, presentata e intervistata da Gianni Minà. A cura dell'Associazione 24marzo.it - Jorge Ithurburu e Mario Occhinero




Su questo link di Arpa eolica una recensione sulla raccolta di poesie di Gelman - tradotte da Laura Branchini - e una poesia sull'esilio



I versi di Gelman sono come inscindibili dalla tragedia Argentina -
Qui riportiamo alcuni tratti della biografia che ne mostra tutta la drammaticità da https://it.wikipedia.org/wiki/Juan_Gelman
  …in seguito al colpo di Stato militare del 1976, che andava sotto il sinistro nome di Proceso de Reorganización Nacional il regime militare argentino sequestra e uccide suo figlio Marcelo Ariel e sua nuora Maria Claudia García Iruretagoyena, genitori di una bimba nata in carcere e della quale si perde ogni traccia.
Grazie all'intervento di vari capi di Stato, la cui protesta è pubblicata su Le Monde, nel 1988 Gelman viene sollevato da ogni pendenza giudiziaria per la sua militanza di sinistra. Tuttavia Gelman respinge l'indulto promulgato dall'allora presidente argentino Carlos Menem, atto "di grazia" che contemporaneamente lasciava impuniti numerosi responsabili delle torture di quegli anni.
Nel 1990 vengono identificati i resti del figlio Marcelo, ucciso con un colpo alla nuca e sepolto in un bidone riempito di sabbia e cemento. Nel 1999 Gelman ritrova la nipote scomparsa, data in adozione a una famiglia di Montevideo.
Insieme alla nipote, che ha poi ripreso il nome dei suoi veri genitori (Macarena Gelman), ha portato avanti una battaglia civile per il riconoscimento dei diritti giuridici delle famiglie dei desaparecidos. 

post inserito il 12/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

omaggio a Rosa Balistreri


LA ROSA DEL CANTO NEL MONDO
Rosa del Sud, Rosa di Sicilia
Un Omaggio a Rosa Balistreri
Il 23 Aprile concerto del Milagro Acustico
Ore 21,00 ROMA  presso  Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
per prenotazioni e biglietti milagroacustico.net
Importante questa scelta dei Milagro Acustico perché Rosa Balistreri è stata una cantante molto particolare, è stata la voce della Sicilia, di una particolare Sicilia, quella degli esclusi, dei poveri contadini, dei disoccupati e di tutti i siciliani che hanno lottato contro i soprusi della mafia e del potere.

Rosa Balistreri  (Licata 21 Marzo 1927 – Palermo 20 Settembre 1990)
La cantante Rosa Balistreri  è stata la voce delle Sicilia dal dopoguerra in poi ed ha accompagnato quella regione nei suoi drammi e nelle sue speranze.
La voce chiara e forte di Rosa, con un timbro di alta drammaticità, conferiva un particolare patos alle canzoni che cantava. Il suo canto fu presente in manifestazioni e lotte del popolo siciliano, spesso la scelta delle sue canzoni era quella della denuncia sociale e dell’impegno di lotta, ma non mancarono interpretazioni di particolari momenti di lirismo poetico.
Per alcune note biografiche
Il link del sito ufficiale curato dalla figlia di Rosa
Sul sito trovate l’incisione di:  Quannu iu moru -
Su youtube al momento si trovano
Mi votu e mi rivotu
lu focu di la paglia
vitti na crozzza
Terra can un senti
Mafia e parrini
https://www.youtube.com/watch?v=JR1hBFufXsc

post inserito il 15/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

“POESIA FIORE”


Vieni a leggere una poesia …
Mercoledì 20 aprile 2016 ore 17,30 
al GRAN CAFFE’ AL FORO- RINNOVATO-, Foro Buonaparte, 67 – Milano - MM1 Cairoli
Incontro mensile di lettura libera di poesia a tema, 
organizzato da “I POETI DELL’ARIETE”
Tema indicativo: “POESIA FIORE”


In primavera l’aria è tutta un profumo, ogni fiore, ogni foglia, ogni goccia di rugiada intonano poetiche melodie. Sembra che un misterioso segnale percorre la terra per dire alla natura di mettersi a cantare. Il poeta è il confidente della natura. I fiori, che hanno un’influenza misteriosa e sottile sui sentimenti, instaurano un dialogo con il poeta che trasforma in versi la loro bellezza e il dolce profumo: un fiore una poesia! Aspetto i vostri profumati e colorati versi. Cordialità. 
Luigi Giurdanella 
Incontro aperto a tutti, per dovere di ospitalità si suggerisce una consumazione al bar.

post inserito il 14/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

Drammaterapia 2016 Monza

Drammaterapia, un percorso di ricerca ed esplorazione in scena.
Giochi di ruolo, riti ed esercizi teatrali per scoprire e sperimentare, divertendosi, diversi modi di essere e nuovi modi di trasformare la propria realtà.
18 aprile, ore 21.00: lezione prova gratuita.

Per info e per prenotarsi: info@paolaperfetti.it   o   3493424218.

post inserito il 13/04/16
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page

Hilaria e il pesce di Aprile


Ma da dove viene la tradizione dello scherzo il 1° Aprile?
 Qualche nota in rete …
Il più antico collegamento si potrebbe riscontrare con la festività romana di Hilaria.
Hilaria (dal latino "hilaris", gioioso), festività celebrata dai Romani il 25 marzo in onore della dea Cibele madre degli Dei
La particolarità di questo giorno di festa era il permesso di dare vita a qualsiasi forma di scherzo o gioco, con la predilezione per il mascheramento. Ad ognuno era permesso assumere l'identità e l'aspetto di ciascuno, persino di appartenenti ad alte cariche pubbliche come i magistrati.
Un altro collegamento meno antico con
la nascita della tradizione nella Francia del XVI secolo. In origine, prima dell'adozione del Calendario Gregoriano nel 1582, in Europa era usanza celebrare il Capodanno  tra il 25 marzo ed il 1º aprile, occasione in cui venivano scambiati pacchi dono. La riforma di papa Gregorio XIII  spostò la festività indietro al 1° gennaio, motivo per cui sembra sia nata la tradizione di consegnare dei pacchi regalo vuoti in corrispondenza del 1º di aprile, volendo scherzosamente simboleggiare la festività ormai obsoleta. Il nome che venne dato alla strana usanza fu poisson d'Avril, per l'appunto "pesce d'aprile”.
https://it.wikipedia.org/wiki/Pesce_d%27aprile

post inserito il 01/04/16
Altri post di Arpa eolica della sezione Storia
Per tutti i post recenti di Arpa eolica vai all’Home page